Come velocizzare un computer lento

Hai acquistato un computer nuovo, magari un portatile da primo prezzo, con processore celeron, ma ti sei accorto che è lentissimo? Non ti preoccupare... ecco alcuni accorgimenti per velocizzare il tuo computer.



Inanzitutto ricordiamoci che i computer di prima fascia hanno dei processori lenti... molto lenti e quindi bisogna alleggerire il loro lavoro, per prima cosa (sopratutto se hai acquistato un portatile) andiamo sul pannello di controllo, come fare? Clicca sulla barra bianca che vedi in basso a sinistra e scrivi pannello di controllo e premi invio, poi clicca su disinstalla un programma.

Nell'elenco di programmi che appare cerchiamo quelli inutili... quali sono? Inanzitutto gli eventuali antivirus preinstallati andrebbero rimossi (se non avete abbonamenti attivi) e tutti quei programmi di parte (li trovate con il nome della marca del computer) che di solito sono preinstallati.

Terminata questa procedura andiamo sull'icona "questo pc" , non la trovate? Clicca sempre sulla barra bianca in basso a sinistra digita "temi" premi invio e poi clicca su impostazioni icone desktop, attiva "Questo pc" e come per magia appare sullo schermo.

Ritorniamo sull'icona "questo pc" e clicchiamo col tasto destro -> proprietà -> impostazioni di sistema avanzate (lo trovi sulla sinistra)  e a questo punto nella sezione prestazioni clicca su impostazioni.

A questo punto è molto facile, clicca su "regola in modo da ottenere le prestazioni migliori" e vedrai che tutte le spunte nei quadratini sono sparite.. niente paura!
metti le spunte solo a queste voci:

  • mostra anteprime anzichè icone
  • smussa gli angoli dei caratteri dello schermo
  • mostra ombreggiature delle finestre
Clicca su applica e poi su ok, riavvia il computer e vedrai che il tuo computer avrà ottenuto una velocità di gran lunga superiore a come lo ricordavi!

Come si crea un pdf

Spesso troviamo nei nostri documenti o nei nostri download dei file in pdf, ma cosa sono e sopratutto come si fanno i file in pdf?


Il file pdf è un file non modificabile dalla maggior parte di utenti e pertanto si presta molto nell'invio di fatture, preventivi e documenti che in generale trattano l'argomento soldi!
Creare un file pdf è molto semplice e sopratutto gratuito, occorre scaricare un programma (online ne troviamo molti) e procedere per piccoli passaggi, ora ti spiego come creare un pdf con un software tra i più conosciuti, PDF Creator!
Clicca qui e clicca su PDF CREATOR FREE > download, si scarica in pochi secondi e una volta partita l'installazione sono pochi step da seguire.
Attenzione durante l'installazione a non installare software aggiuntivo (se non lo volete) e per fare ciò sarà sufficiente togliere alcune spunte prima di cliccare su "avanti".
Terminata l'installazione il programma lavora di nascosto...  create un documento word, excel... o addirittura aprite un'immagine e per salvare in PDF sarà sufficiente cliccare su file > stampa  e selezionare la stampante "PDF CREATOR" , dobbiamo solo dire dove vogliamo salvare il file (desktop o documenti per esempio) e salvare!
Il file creato in pdf ,come gia detto prima, non è modificabile ma esistono soluzioni online gratuite o applicazioni a pagamento che permettono di compiere modifiche parziali come modificare una data o qualche piccolo accorgimento senza problemi.

GDPR 2018 come si fa


Λ25 maggio 2018, questo è il termine unico per mettersi in regola con la "nuova privacy 2018"... tu sei pronto?


Non eticchettiamo la privacy dicendo basta mettere la password al computer e sono a posto, non è cosi!
Per prepararci all'entrata in vigore della nuova privacy bisogna fare molto di più e il tempo è poco... vi ho messo paura? Spero di no, anche se viste le sanzioni previste fareste meglio a correre ai ripari!
Prima di tutto occorre redigere il registro dei trattamenti, una serie di accorgimenti atti a tutelare i dati sensibili e giudiziari presenti nella nostra azienda passando dalla nomina di un responsabile del trattamento (che non deve essere per forza il titolare ma una persona fisica presente in azienda con incarichi di rilievo e di responsabilità).
Il registro dei trattamenti contiene anche la "certificazione delle apparecchiature elettroniche", la mappatura della rete LAN e la dichiarazione sul backup e relativo ripristino dei dati (preferibilmente da affidare ad una struttura esterna).
Nel registro dei trattamenti devono anche essere annotate le password dei computer (da cambiare almeno annualmente) e il nome del software adottato per la crittografia AES 256  (fondamentale per scambiare dati sensibili via e-mail all'interno dell'azienda o per inviarli a aziende che collaborano con noi) ; inoltre novità introdotta: il modulo per richiedere il diritto all'oblio, ovvero la richiesta per essere cancellato dai nostri archivi, di rimuovere ogni link  o indirizzo e-mail riconducibile alla persona.
Non dimentichiamoci, ma questi si faceva già dal 2003, di allegare alla firma di ogni e-mail il testo dell'informativa privacy.
Hai bisogno di redigere il GDPR 2018 per la tua azienda?
Un team di consulenti informatici sono pronti a rispondere alle tue domande e a metterti in regola con la nuova privacy.

Non partono aggiornamenti windows 7 soluzioni

Il web ormai ci ha imposto la vita da social... facebook, whatsapp, instagram , ma dietro a ogni social si nascondono bufale che continuano ...